var sp_preloader = '0'; var sp_gotop = '0'; var sp_offanimation = 'default';

Chi sono

 

Sono nata a Brescia, il 31 marzo 1981, e a Brescia mi sono diplomata diciannove anni dopo al Liceo classico Arnaldo, dopo cinque splendidi anni nella sezione G. 

Nel frattempo mi ero ferocemente innamorata dell'opera e indirizzato sempre più la mia strada e i miei interesse verso il mondo del teatro musicale: nel 2004 mi laureo con lode (ancora nel vecchio ordinamento quadriennale a ciclo unico) in drammaturgia musicale all'Università di Bologna, nello stesso anno mi iscrivo come pubblicista all'Ordine dei Giornalisti. Già dal 1998, infatti, collaboro con Gli amici della musica come critico musicale e scopro che si tratta di un mestiere stupendo, uno stimolo continuo allo studio, alla riflessione, ad approfondire e aprire la mente. Così, quando se ne presenta l'occasione, fondo con entusiasmo una mia testata, L'ape musicale, con un affiatato gruppo di selezionati e preziosi collaboratori.

Scrivo, inoltre, saggi per programmi di sala, partecipo a convegni e tavole rotonde.

Fra i miei interventi per radio e tv ricordo in particolare il documentario di Rai5 Rossini 150, girato a Pesaro nell'estate del 2018.

L'interesse per la musica, l'opera, l'interpretazione in tutti i suoi aspetti mi ha portata anche ad appassionarmi al lavoro con e per i giovani artisti. Partecipare ai concorsi di canto in giuria, nell'organizzazione; tenere corsi, incontri, conferenze o collaborare per masterclass; promuovere, ideare e progettare eventi sono attività che ho svolto e svolgo sempre con piacere. In particolare ricordo almeno i concorsi lirici Renata Tebaldi di San Marino, per il quale ho lavorato in segreteria e ufficio stampa, Anselmo Colzani di Budrio (BO), Ottavio Ziino di Roma e Antonio Bazzini di Montichiari e Capriolo (BS), in giuria, o il Città di Bologna, come giurata, docente dei master e direttrice scientifica. 

Nell'estate del 2018 esce per i tipi di Odoya il mio primo libro, Le donne di Gioachino Rossini. Nate per vincere e regnar, un'analisi delle opere del Cigno di Pesaro attraverso le sue figure femminili cui viene riconosciuta la medaglia del Comitato per le celebrazioni del 150° dalla morte del compositore per la diffusione della cultura rossiniana.

Sempre per Odoya, nel 2019, pubblico Storia dell'opera lirica. Un immenso orizzonte

Con Brescia, Bologna e Pesaro, l'altra mia città del cuore e d'elezione è da sempre Siena. In occasione della Festa Titolare, nel luglio del 1995, ho ricevuto il battesimo contradaiolo nella Nobil Contrada del Bruco e sono orgogliosa di essere stata accolta dal popolo di Barbicone, portando nel cuore i suoi colori e i motti "Come rivoluzion sona il mio nome" e "Nella pugna sii altera, Nobil Contrada dalla gente fiera".

Il mio lavoro - fra musica e scrittura - è la mia grande passione, ma non è l'unica, naturalmente. Le passioni si nutrono a vicenda, ci arricchiscono

 

July 2021
S M T W T F S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
© 2020 Roberta Pedrotti. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme